EUROSTAT CONFERMA CHE GENTILONI DISSE DELLE BALLE

 

Cari amici,

l’Eurostat ha pubblicato vari dati relativi alla situazione economica italiana, certificando un dato che gli italiani già conoscevano: Gentiloni e Padoan hanno raccontato palle.

La soluzione del Governo per le due banche popolari venete ha pesato moltissimo sul bilancio dello stato e sul debito, al contrario di quanto ha voluto far credere il governo ormai dimesso: i deficit è aumentato di 4,6 miliardi di euro, a causa delle dazioni diretta a Banca Intesa affinchè acquisisse la parte “Buona” delle due banche, ed il debito è aumentato di 11,2 , per le garanzie sui crediti sempre concesse all’istituto torinese. Insomma alla dine Padoan porta il deficit al 2,1 – 2,2%, ed il debito al 131,8%.

Questa vicenda presenta due scandali. Il primo un Presidente del Consiglio che, 3 giorni prima delle elezioni, ha raccontato delle solenni palle per motivi elettorali.

Il secondo che tutto questo debito, tutto questo deficit, è stato creato senza nessun vantaggio per alcuno, che non fosse Banca Intesa. Infatti:

gli azionisti BPVI e VB non hanno avuto nessun vantaggio, anzi sono stati AZZERATI perfino nella tutela dei loro diritti;
gli obbligazionisti non hanno avuto tutela diversa che quella garantita dalle leggi preesistenti;
per i correntisti non è cambiato assolutamente nulla, perchè comunque sarebbero stati coperti sino a 100 mila euro.
Quindi lo Stato penalizza il proprio bilancio, generando tasse future e taglio nei servizi, per cosa ? Per favorire una parte privata. Facciamo presente che la nazionalizzazione delle banche, per lo meno, avrebbe lasciato il pubblico proprietario degli istituti ed avrebbe tutelato la legalità complessiva, permettendo agli azionisti truffati di rifarsi. Invece si è preferito creare 11 miliardi di debito per fare un regalo ad un privato. Ringraziamo tutti il presidente Gentiloni ed il ministro Padoan.

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial